Posso mescolare diversi colori di antigelo?

Da dove viene il colore dell'antigelo?

Il liquido di raffreddamento aiuta a garantire che il sistema di raffreddamento del veicolo funzioni correttamente durante la stagione fredda. Deve essere cambiato periodicamente. E poi c'è la questione della scelta. In vendita c'è un liquido di diverse marche e vari produttori europei, americani, asiatici e russi. Anche un automobilista esperto non può sempre dire con certezza in che modo differiscono e se l'una o l'altra marca è adatta alla sua auto. I vari colori dei liquidi di raffreddamento - blu, verde, giallo, rosso, viola - creano confusione.

La base dell'antigelo è solitamente una miscela di acqua distillata e glicole etilenico. Il loro rapporto specifico determina il punto di congelamento del liquido di raffreddamento.

Inoltre, la composizione include vari additivi: anticorrosivo (inibitori di corrosione), antischiuma e altri.

Tutti questi componenti sono incolori. Pertanto, allo stato naturale, quasi tutti gli antigelo, insieme agli additivi, sono un liquido incolore. Il colore gli è dato da coloranti sicuri che aiutano a distinguere l'antigelo da altri liquidi (acqua, benzina).

Vari standard non regolano un colore specifico, ma raccomandano che sia luminoso, saturo. Se il fluido perde, questo aiuterà a determinare visivamente che il problema è nel sistema di raffreddamento dell'auto.

Un po' di standard

Molti paesi hanno i propri standard nazionali. Diversi produttori hanno anche le proprie specifiche per l'antigelo. La classificazione più famosa è stata sviluppata dalla società Volkswagen.

Secondo esso, tutti gli antigelo sono suddivisi in 5 categorie:

G11 - è prodotto sulla base di glicole etilenico utilizzando la tecnologia tradizionale (silicato). Come additivi anticorrosivi, qui vengono utilizzati silicati, fosfati e altre sostanze inorganiche, che creano uno strato protettivo sulla superficie interna del sistema di raffreddamento. Tuttavia, questo strato riduce il trasferimento di calore e si sbriciola nel tempo. Tuttavia, un tale liquido è del tutto possibile da usare, ma non dimenticare di cambiarlo ogni due anni.

A questa classe è stato assegnato un colore di tintura blu-verde.

Volkswagen include in questa classe anche i cosiddetti antigelo ibridi, che possono essere contrassegnati in giallo, arancione e altri colori.

G12, G12+ - i carbossilati sono qui utilizzati come inibitori di corrosione. Tali antigelo sono privi degli svantaggi della tecnologia del silicone e durano da tre a cinque anni.

Il colore della tintura è rosso vivo, meno spesso viola.

G12 ++ - antigelo creati utilizzando la tecnologia bipolare. Succede che sono chiamati lobridi (dall'inglese low-hybrid - low-hybrid). Oltre ai carbossilati, agli additivi viene aggiunta una piccola quantità di composti di silicio, che proteggono ulteriormente le leghe di alluminio. Alcuni produttori dichiarano una durata di servizio di 10 anni o più. Ma gli esperti consigliano di sostituire ogni 5 anni.

Il colore è rosso vivo o viola.

G13 - Un tipo di refrigerante relativamente nuovo apparso una serie di anni fa. Il velenoso glicole etilenico è stato sostituito qui dal glicole propilenico, che è molto meno dannoso per l'uomo e l'ambiente. Gli additivi sono simili a G12++.

Un colorante giallo o arancione viene solitamente utilizzato come pennarello.

Va tenuto presente che non tutti i produttori europei aderiscono a questa classificazione, per non parlare di quelli asiatici e russi.

mitologia

La mancanza di standard mondiali uniformi ha dato origine a una serie di miti che vengono diffusi non solo dai normali automobilisti, ma anche dagli addetti ai servizi di auto e ai concessionari di automobili. Questi miti circolano attivamente anche su Internet.

Alcuni di essi sono solo legati al colore dell'antigelo. Molte persone pensano che il colore del liquido di raffreddamento indichi qualità e durata. Alcuni credono che tutti gli antigelo dello stesso colore siano intercambiabili e possano essere miscelati.

In effetti, il colore del liquido di raffreddamento non ha nulla a che fare con le sue prestazioni. Spesso lo stesso antigelo può essere verniciato in colori diversi, a seconda dei desideri del particolare consumatore a cui viene fornito.    

Cosa considerare al momento dell'acquisto

Quando si acquista l'antigelo, è necessario prestare la minima attenzione al suo colore. Scegli un liquido di raffreddamento in base alle raccomandazioni del produttore del tuo veicolo.

Per ogni auto, è necessario selezionare il proprio tipo di liquido di raffreddamento, tenendo conto delle caratteristiche del sistema di raffreddamento e del motore a combustione interna. È importante che l'antigelo sia di qualità sufficiente e corrisponda al regime di temperatura del motore a combustione interna.

Anche la reputazione del produttore conta. Acquista prodotti di marchi rinomati quando possibile. Altrimenti, c'è il rischio di imbattersi in un prodotto di bassa qualità, in cui, ad esempio, viene utilizzata una miscela di glicerina e metanolo al posto del glicole etilenico. Tale liquido ha un'elevata viscosità, un basso punto di ebollizione e, inoltre, è molto tossico. Il suo utilizzo provocherà, in particolare, un aumento della corrosione e, alla fine, danneggerà la pompa e il radiatore.

Cosa aggiungere e se è possibile mescolare

Non dimenticare di tenere d'occhio il livello di antigelo. Se è necessario aggiungere una piccola quantità di liquido, è meglio usare acqua distillata, che non degraderà affatto la qualità dell'antigelo.

Se, a causa di una perdita, il livello del liquido di raffreddamento è diminuito in modo significativo, è necessario aggiungere antigelo dello stesso tipo, marca e produttore. Solo in questo caso è garantita l'assenza di problemi.

Se non si sa esattamente cosa viene versato nel sistema, è meglio sostituire completamente il liquido e non aggiungere ciò che era a portata di mano. Questo ti salverà da problemi che potrebbero non apparire immediatamente.

Negli antigelo, anche dello stesso tipo, ma di produttori diversi, possono essere utilizzati pacchetti di additivi diversi. Non tutti sono compatibili tra loro e spesso la loro interazione può causare il degrado del liquido di raffreddamento, il deterioramento del trasferimento di calore e le proprietà protettive anticorrosive. Nel peggiore dei casi, ciò può portare alla distruzione del sistema di raffreddamento, al surriscaldamento del motore a combustione interna, ecc.

Quando si mescolano gli antigelo, in nessun caso dovresti essere guidato dal colore, poiché il colore del liquido non dice assolutamente nulla sugli additivi utilizzati. La miscelazione di antigelo di diversi colori può dare un risultato accettabile e liquidi dello stesso colore possono essere completamente incompatibili.

Gli antigelo G11 e G12 sono incompatibili e non devono essere miscelati tra loro.

I refrigeranti G11 e G12+ sono compatibili, così come G12++ e G13. La compatibilità si riferisce alla possibilità di utilizzo a breve termine di tali miscele senza gravi conseguenze quando l'antigelo raccomandato non è disponibile. In futuro dovrebbe essere effettuata una sostituzione completa del fluido nel sistema di raffreddamento.

È accettabile una miscela di liquido di tipo G13 con antigelo G11, G12 e G12 +, ma a causa delle ridotte proprietà anticorrosive, è meglio non utilizzarla.

Per valutare la compatibilità prima della miscelazione, è necessario versare del liquido dal sistema di raffreddamento dell'auto in un barattolo trasparente e aggiungere nuovo antigelo. Se non si sono verificati cambiamenti visivi, tali fluidi possono essere considerati condizionatamente compatibili. La torbidità o la precipitazione indicano che i componenti degli additivi sono entrati in una reazione chimica. Questa miscela non deve essere utilizzata.

Va ricordato che la miscelazione di diversi antigelo è una misura forzata e temporanea. L'opzione più sicura è sostituire completamente il liquido di raffreddamento con un lavaggio accurato del sistema.

Casa » Articoli » Dispositivo auto » Posso mescolare diversi colori di antigelo?

Aggiungi un commento