Abbiamo guidato: Triumph Rocket Roadster III
 

contenuto

  • Abbiamo guidato: Triumph Rocket Roadster (video)

Duecentotrecento cubi

Una buona ora fa in una riunione di redazione, quando mi è stato chiesto cosa avremmo fatto noi motociclisti questa volta, ho chiamato questa Triumph. "Duemilatrecento?!" Sì, 2.300. “E questo è più della maggior parte delle auto di prova. Quanti cilindri, tre? Sono oltre 760 metri cubi per cilindro! "

Fischia e grida

Sì, non una mosca, questo inglese. All'improvviso, qualsiasi altra cosa che pensavi funzionasse svanisce in modo impressionante. Come, ad esempio, Harley, anche se ha un litro e mezzo in due cilindri. Ancora una volta - Rocket Motore da 2,3 litri... E questo è in tre cilindri posizionati verticalmente uno accanto all'altro nella direzione di marcia. Se fosse posizionato lateralmente, come nel caso di altre Triumph a tre cilindri, la moto sarebbe troppo larga.

Questo è il motivo per cui la moto si inclina a destra, come un'auto V8 quando fa rifornimento al minimo, mentre emette un suono sconosciuto al mondo dell'elicottero attraverso un paio di tubi nel mondo. Invece del caratteristico bussare di un motore bicilindrico a forma di V, la Raketa fischia e ruggisce, e per niente così forte che una persona in città si sentirebbe fastidiosamente rumorosa. Come con i più piccoli motori inglesi a tre cilindri, ci si devono aspettare anche alcune sfumature meccaniche.

 

Sì, è pesante e grande, ma cosa ti aspettavi?

La bici è grande e pesante, nessuno discute. Sul posto vi muoverete con difficoltà e lentamente, lungo il pendio (seppur asfaltato), non vi preoccupate affatto. Ma poiché il sedile è comodamente vicino al suolo e il manubrio è ad un'altezza comoda, non ci sono preoccupazioni inutili. Temi di più il primo turno, poiché il mostro da 370 libbre non vuole piegarsi. Ha bisogno di essere afferrato per i clacson e inclinato con forza, e poi se ne andrà, e, date le dimensioni dell'auto stessa, non è male, ma comunque non ho lasciato il pensiero che questo sia più del Prekmurje, destinato al strada Percorso 66.

🚀 Maggiori informazioni sull'argomento:
  Video: z Bimoto na Grobniku

Certo che c'è abbastanza potenza

Il tre cilindri tira come un matto e premia, per così dire, dal minimo. Cosa no, quando meno di tre millesimi sono capaci di coppia massima. Presumibilmente accelera a 200 chilometri all'ora ... non l'ho provato, ma so che, nonostante tutto il peso, la gomma posteriore può trasformarsi rapidamente in un vuoto.

C'è poca vibrazione, quasi nessuna. Un'altra sorpresa è il cambio, che non ha per niente movimenti lunghi e scomodi da camion, ma è del tutto paragonabile a quelli delle moto "normali". I freni ABS sono buoni e le sospensioni sembrano in grado di trasportare una massa d'acciaio. Due contatori classici (giri, velocità) hanno persino un proprio display digitale con un indicatore del livello del carburante e la marcia attualmente selezionata. Entrambi sono piuttosto piccoli e difficili da vedere, ma li ha solo.

 

In una parola: duro. Cinque: ma lo prenderei.

testo e foto: Matevž Gribar

ARTICOLI SIMILI
Principale » Prova su strada MOTO » Abbiamo guidato: Triumph Rocket Roadster III

Aggiungi un commento