Abbiamo guidato: Triumph Street Triple R
 

contenuto

Bridgston ha tenuto un tradizionale campo di gara al Grobnik quel giorno. Ho avuto l'opportunità di guidare una moto supersportiva, un'enduro da turismo veloce e un aggressivo road warrior a XNUMX cilindri di cilindrata, ma niente mi ha sorpreso tanto quanto la "piccola" Triple R.

Il manubrio largo e posizionato in alto, combinato con il ciclismo incredibilmente leggero, offre un controllo così buono che ho trovato difficile credere quanto veloce e divertente possa essere una bici nuda sull'asfalto da corsa. Sulle moto sportive di solito freno molto prima della prima curva, e su Roux ho tenuto il gas aperto fino ai primi dossi, che le sospensioni di qualità hanno ingoiato con una precisione tale che in frenata la moto rimaneva completamente immobile.

È lo stesso sulla collina, su quegli orribili buchi che ti stancano delle pesanti supercar. La potenza del tre cilindri (lo stesso della Triple senza Ra), ma soprattutto la flessibilità ai medi regimi è più che sufficiente in termini di volumetria. Si diletta anche in curva, con gli indicatori sul cruscotto che richiedono una marcia più alta si illuminano costantemente di un blu brillante. I freni, come quelli della sportiva Daytona, si dimostrano precisi e richiedono pochissimo sforzo su una o due dita per arrestarsi bruscamente.

 

Dopo due run di 15 minuti, preferirei correre con la Triumph piuttosto che tornare ai box in direzione di Delnice e passare davanti a Kochevje direttamente nel mio garage di casa. Sulle vecchie strade, non è piacevole lamentarsi delle autostrade. C'è qualche altro svantaggio? È un millesimo più costoso della Street Triple di base, il che la rende costosa, vicino alle supercar da 600 metri cubi e un litro di "nuda".

🚀 Maggiori informazioni sull'argomento:
  Honda CMX500 Rebel Light Custom Test - Prova su strada

Prima impressione

Aspetto 4/5

Abbiamo già discusso dell'aspetto delle Triumph con due round. Che ti piaccia o meno il classico, giudica tu stesso.

 

Motore 5/5

Il motore a tre cilindri è il chiaro vincitore in questa classe. Flessibile e potente con un ringhio, preme la ruota posteriore senza sforzo e non si ferma fino a 240 chilometri orari.

Comodità 3/5

L'ergonomia è molto buona, il sedile è comodo, nessuna protezione dal vento, nessuna maniglia per il passeggero.

Prezzo 3/5

Mille euro sono più costosi di una normale Street Triple, ma ehi, se guardi all'acquisto di una moto divertente attraverso il tuo portafoglio, ti sbagli. È difficile dire che è troppo costoso.

 

Prima classe 4/5

Nota che le stelle dovranno essere aggiunte per valutare il piacere di guida, poiché R in quest'area riceverà un dieci. Tuttavia, è costoso e non molto conveniente. Trasparente?

Matevzh Hribar, foto :? Matei Memedovich

ARTICOLI SIMILI
Principale » Prova su strada MOTO » Abbiamo guidato: Triumph Street Triple R

Aggiungi un commento