Abbiamo guidato: Aprilia Dorsoduro Factory e Shiver 750 ABS
 

contenuto

Il che è logico e l'unico corretto, dal momento che i gemelli Noè non hanno ricevuto particolari innovazioni rivoluzionarie. Riassumiamo quello che già sapevamo dalla presentazione al salone autunnale milanese.

Dorsoduro ha ricevuto una versione di fabbrica. La Pegaso Strada, la RSV 1000, la Tuono e infine la RSV4 hanno già ricevuto questo nome, e quindi la componentistica di qualità superiore, orientata alla corsa, poiché Aprilia celebra modelli dal carattere più sportivo. Come se fosse una specie di macchina da corsa di fabbrica. Dubitiamo che molti possessori di Dorsoduro prenderanno parte alle gare (lo stesso vale per la Pegasus) perché il motore non è progettato per questo, ma ero molto interessato a come funzionerebbe visto che la base Dorsoduro è già installata. sospensioni rigide e dotate di freni affilati.

Un'enorme quantità di plastica è stata sostituita con fibra di carbonio, in particolare sul parafango anteriore, sui tappi del serbatoio laterali e intorno all'interruttore di accensione. La parte posteriore, compresi i coperchi di scarico precedentemente argentati, è ora nera opaca. La parte tubolare del telaio è rosso ducati, la parte in alluminio è nera e la sella è cucita con filo rosso di vari materiali. La moto nel suo insieme è pericolosamente bella, solo la superficie granulosa del serbatoio non mi ha impressionato molto. Non commettere errori: questo non è l'ideale a causa della verniciatura superficiale. Si dice che sia due chilogrammi più leggero di un normale DD.

 

Un'altra importante innovazione sono gli elementi di sospensione. Nella parte anteriore ci sono i telescopi Sachs con un diametro di 43 e una corsa di 160 millimetri (precarico regolabile e smorzamento inverso), e nella parte posteriore, un ammortizzatore idraulico da 150 millimetri (precarico regolabile e smorzamento a due vie). lato oscillante. Il kit funziona alla grande durante la guida, così come quando la gomma posteriore colpisce di nuovo l'asfalto dopo essersi "fermata". La differenza è evidente, anche se il Dorsoduro base per uso stradale ha già un kit più che soddisfacente!

Sostituirono anche le pinze freno (a quattro bracci Brembo ad attacco radiale), pompa freno e disco. Miracolosamente, questa confezione non è diventata più aggressiva (anzi?), ma la potenza frenante è perfettamente dosata con due dita. Il dispositivo è rimasto invariato, offrendo ancora una scelta di tre programmi: Sport, Touring e Rain. Quest'ultimo è inutile, può essere davvero utile solo quando non ti fidi del tuo polso destro durante un acquazzone.

🚀 Maggiori informazioni sull'argomento:
  Moto Guzzi GT 1200 Norvegia

Il motore non trema e accelera costantemente, forse troppo. Da una bellezza così acuta, vorrei più brutalità. L'accorciamento della trasmissione secondaria (a catena) probabilmente aiuterà, ma per i piaceri più autentici delle supermoto, manca anche una frizione scorrevole (anti-urto) e il manubrio posizionato più in alto e più vicino al guidatore. Nelle curve corte non sapevo se adattare il ginocchio o il tallone all'asfalto...

 

Lo Shiver non aveva una versione di fabbrica, anche se è molto più sportivo del modello precedente. Oltre alla nuova combinazione di colori nero e rosso, ha ricevuto una piccola maschera sopra la luce, che trasforma sottilmente la moto in un adulto e, secondo Aprilia, migliora l'aerodinamica. Il sedile è più basso e stretto davanti, quindi l'interno coscia è meno giallo, e il volante più aperto e i nuovi pedali migliorano ulteriormente l'ergonomia del sedile. Per una maggiore agilità in curva, il cerchione posteriore non è più largo 5 pollici, ma largo XNUMX pollici, mentre le dimensioni del pneumatico rimangono le stesse.

Forse le strade croate asfaltate intorno a Zara sono state la colpa per non averle ricordate così brillantemente dopo i primi chilometri di due anni fa, o l'hanno davvero rinnovata in questo modo quest'anno, ma questa esperienza francese è stata molto positiva. Su una strada tortuosa, dove ti capita a velocità fino a 100 chilometri all'ora, si è rivelato un vero giocattolo. Molto, molto manovrabile, sta saldamente sulla strada (telaio eccellente, sospensioni di alta qualità!), Trasmissione leggermente più rigida, obbediente e veloce, potenza sufficiente. Solo sulle curve corte è necessaria un po' più di attenzione, soprattutto se è selezionato il programma Sport del motore, poiché poi tira irrequieto quando si apre l'acceleratore.

Durante le manovre in città, l'atmosfera si è riscaldata fino a 26 gradi Celsius, c'è un caldo nel culo e nelle cosce, e va notato che lo Shiver è più stanco del quattro cilindri giapponese, soprattutto le mani. Inoltre, dato che tutti i dati sugli allestimenti digitali (compresi i consumi medi e attuali) non trovano posto per l'indicatore del carburante, questo è un po' ridicolo. Ok, ha una luce. Lo Shiver mostra anche la marcia selezionata, ma confesso di non averla guardata una volta durante la guida. L'ABS funziona e permette molto, e forse anche molto. Su asfalto irregolare, va immediatamente alla ruota anteriore, quindi dopo una frenata di emergenza qualcuno sorvolerà il volante. HM.

🚀 Maggiori informazioni sull'argomento:
  Prova moto: Husaberg FE 250 in TE 300 2014

Aprilia Shiver 750 ABS

motore: bicilindrico a V di 90°, quattro tempi, raffreddamento a liquido, iniezione elettronica, 4 valvole per cilindro, tre diverse regolazioni dell'elettronica

Massima potenza: 69 kW (9 CV) a 95 giri/min

Coppia massima: 81 Nm a 7.000 giri/min

 

Trasferimento di energia: Cambio a 6 marce, catena

Portafoto: modulare in alluminio e tubolare in acciaio

freni: due bobine avanti? 320mm, ganasce radiali a 240 aste, disco posteriore? XNUMX mm, ganascia a pistone singolo sospensione: forcella telescopica anteriore? 43 mm, escursione 120 mm, ammortizzatore posteriore regolabile, escursione 130 mm

pneumatici: 120/70-17, 180/55-17

Altezza seduta da terra: 800 mm

Serbatoio di carburante: 15

passo: 1.440 mm

Peso 210 kg (pronto a guidare)

rappresentante: Avto Triglav, Dunajska 122, Lubiana, 01/588 45 50, www.aprilia.si

Prima impressione

Aspetto

Puoi gareggiare solo con l'arco. Puoi mostrarmi un nudista della classe media più carino? 5 / 5

motore

Il motore bicilindrico flessibile e reattivo si inserisce perfettamente nell'eccellente telaio. È ostacolato solo dalle leggere vibrazioni del pedale e dal calore ai bassi regimi proveniente dal motore e dai gas di scarico sotto la sella. 4 / 5

Comfort

La Shiver non è una moto che coccola il pilota con la protezione dal vento e l'instancabile comfort di un'ala dorata. L'ergonomia dei sedili è buona, giustamente sportiva. C'è anche una versione GT! 3 / 5

Prezzo

Senza ABS costa 8.540 euro. Una rapida occhiata al listino prezzi rivela che il prezzo è paragonabile a BMW F 800 R, Ducati Monster 696, Triumph Street Triple e Yamaha FZ8. È interessante notare che volevo già scrivere che è (troppo) costoso? !! Ok, i motori a quattro cilindri 600 dalla terra del sol levante sono più economici. 4 / 5

Prima classe

Sono molto interessato a come viene questo piccolo Tuono dopo più di 10mila chilometri. Perché se gli italiani hanno curato anche la giusta resistenza, questa è una delle scelte migliori del segmento. 4 / 5

🚀 Maggiori informazioni sull'argomento:
  Prova: SYM SYM HD 300 // Prova: SYM HD 300 (2019)

Aprilia Dorsoduro Factory

motore: bicilindrico a V di 90°, quattro tempi, raffreddamento a liquido, iniezione elettronica, 4 valvole per cilindro, tre diverse regolazioni dell'elettronica

Massima potenza: 67 kW (3 CV) a 92 giri/min

Coppia massima: 82 Nm a 4.500 giri/min

Trasferimento di energia: Cambio a 6 marce, catena

Portafoto: modulare in alluminio e tubolare in acciaio

freni: due bobine avanti? 320 mm, ganasce Brembo ad attacco radiale a quattro steli, disco posteriore? 240 mm, ganascia a pistone singolo

sospensione: forcella telescopica rovesciata regolabile anteriore? 43 mm, escursione 160 mm, ammortizzatore posteriore regolabile, escursione 150 mm

pneumatici: 120/70-17, 180/55-17

Altezza seduta a terra: 870 mm

Serbatoio di carburante: 12

passo: 1.505 mm

Peso 185 (206) kg

rappresentante: Avto Triglav, Dunajska 122, Lubiana, 01/588 45 50, www.aprilia.si

Prima impressione

Aspetto

Il modello batte la Ducati Hypermotard Evo e la KTM Duke R, entrambe eccellenti nei dettagli. Può essere incoronato con la supermoto più bella (più grande). 5 / 5

Мотор

Un tale design dovrebbe avere nitidezza e punta. Sai, salterei fuori da una curva sulla mia ruota posteriore da solo e/o lascerei un segno nero sulla strada. Il resto del V2 è un buon motore. 4 / 5

Comfort

Sella rigida, "molle" dure, solo serbatoio da 12 litri, senza maniglie per il passeggero. 2 / 5

Prezzo

Costa 750 euro in più che senza il nome Zavod. Pensa tu stesso se lo trovi utile ... Ci sono motori altrettanto divertenti per meno soldi, ma in realtà non lo sono. DD Factory è praticamente unico. 3 / 5

Prima classe

Non per veri piloti, nemmeno per motociclisti che amano viaggiare. Tuttavia, se vuoi attaccare la strada tortuosa in (stile esclusivo), questo sarà giusto. 4 / 5

Matevž Hribar, foto: Milagro

ARTICOLI SIMILI
Principale » Prova su strada MOTO » Abbiamo guidato: Aprilia Dorsoduro Factory e Shiver 750 ABS

Aggiungi un commento