Lampade allo xeno e loro temperatura di colore

contenuto

    Le lampade allo xeno per auto sono un'ottima soluzione al problema della scarsa visibilità notturna e in condizioni climatiche difficili. Il loro utilizzo permette di vedere oggetti a notevole distanza e di migliorare la sicurezza di guida. Gli occhi sono meno stanchi, il che influisce favorevolmente sulla sensazione generale di comfort al volante.

    Le lampade allo xeno presentano diversi vantaggi rispetto alle lampade alogene:

    • Sono 2-2,5 volte più luminosi;
    • Scalda molto meno
    • Servono una serie di tempi più lunghi - circa 3000 ore;
    • La loro efficienza è molto più alta - 90% o più.

    A causa della gamma di frequenza di emissione molto ristretta, la luce di una lampada allo xeno non viene quasi dispersa dalle goccioline d'acqua. Ciò evita il cosiddetto effetto muro di luce in caso di nebbia o pioggia.

    Non c'è filamento in tali lampade, quindi le vibrazioni durante il movimento non le danneggeranno in alcun modo. Gli svantaggi includono costi elevati e perdita di luminosità verso la fine della sua vita.

    Caratteristiche del progetto

    La lampada allo xeno appartiene alla categoria delle lampade a scarica di gas. Il design è un pallone riempito di gas xeno a pressione considerevole.

    La sorgente luminosa è un arco elettrico che si verifica quando viene applicata tensione ai due elettrodi principali. C'è anche un terzo elettrodo a cui viene applicato un impulso ad alta tensione per innescare l'arco. Questo impulso è generato da una speciale unità di accensione.

    Nelle lampade bi-xeno è possibile modificare la lunghezza focale per passare da anabbaglianti ad abbaglianti.

    I parametri principali

    Oltre alle caratteristiche costruttive, le caratteristiche più importanti della lampada sono la tensione di alimentazione, il flusso luminoso e la temperatura di colore.

    Il flusso luminoso si misura in lumen (lm) e caratterizza il grado di illuminazione che fornisce una lampada. Questo parametro è direttamente correlato alla potenza. In poche parole, si tratta di luminosità.

    Molti sono confusi dal concetto di temperatura colore, che si misura in gradi Kelvin (K). Alcuni credono che più è alto, più luminosa è la luce. Questa è un'opinione errata. Questo parametro, infatti, determina la composizione spettrale della luce emessa, ovvero il suo colore. Da questo, a sua volta, dipende la percezione soggettiva degli oggetti illuminati.

    Le basse temperature di colore (inferiori a 4000 K) tendono ad avere una sfumatura gialla, mentre le temperature di colore più elevate aggiungono più blu. La temperatura del colore della luce diurna è di 5500 K.

    Che temperatura di colore preferisci?

    La maggior parte delle lampade allo xeno per autoveicoli che si possono trovare in vendita hanno una temperatura di colore che va da 4000 K a 6000 K, anche se occasionalmente si incontrano altre denominazioni.

    • Con 3200 - colore giallo, caratteristico della maggior parte delle lampade alogene. Più efficace con i fendinebbia. Illumina discretamente la carreggiata in condizioni meteorologiche normali. Ma per la luce principale, è meglio scegliere una temperatura di colore più alta.
    • Con 4300 - colore bianco caldo con leggera aggiunta di giallo. Particolarmente efficace durante la pioggia. Fornisce una buona visibilità della strada di notte. È questo xeno che viene solitamente installato presso i produttori. Può essere utilizzato per fari e fendinebbia. L'equilibrio ottimale in termini di sicurezza e comfort di guida. Ma non a tutti piace il suo giallo.
    • Con 5000 - colore bianco, il più vicino possibile alla luce del giorno. Le lampade con questa temperatura di colore forniscono la migliore illuminazione della carreggiata di notte, ma il set è inferiore allo xeno di 4300 K in condizioni meteorologiche avverse.

    Se preferisci trascorrere le serate piovose a casa, ma non ti dispiace guidare su un'autostrada notturna con tempo asciutto, questa potrebbe essere la tua opzione.

    Quando la temperatura sale al di sopra Con 5000 La visibilità è notevolmente peggiore durante la pioggia o la neve.

    • Con 6000 - luce bluastra. Sembra spettacolare, l'illuminazione stradale al buio con tempo asciutto è buona, ma per pioggia e nebbia questa non è la soluzione migliore. Tuttavia, alcuni automobilisti affermano che è questa temperatura allo xeno che fa bene su una pista innevata.
    • Con 6000 può essere consigliato a coloro che vogliono distinguersi e sono preoccupati per la messa a punto della propria auto. Se la tua sicurezza e il tuo comfort sono al di sopra di ogni altra cosa, allora vai avanti.
    • Con 8000 - Colore blu. Non fornisce un'illuminazione sufficiente, quindi vietato per l'uso normale. Utilizzato per spettacoli e mostre dove è richiesta la bellezza, non la sicurezza.

    Cos'altro devi sapere per coloro che vogliono usare lo xeno

    Se c'è bisogno di cambiare, devi prima prestare attenzione al tipo di base.

    Devi cambiare entrambe le lampade contemporaneamente, anche se ne hai solo una fuori servizio. In caso contrario, daranno una luce di colore e luminosità non uniforme a causa dell'effetto dell'invecchiamento.

    Se vuoi mettere lo xeno invece degli alogeni, avrai bisogno di fari adattati. È meglio acquistare e installare immediatamente un set completo.

    I fari devono avere una regolazione automatica dell'angolo di installazione, che eviterà di accecare i conducenti dei veicoli in arrivo.

    Le rondelle sono un must, poiché lo sporco sul vetro del faro disperde la luce, degrada l'illuminazione e crea problemi agli altri conducenti.

    A causa di un'installazione errata, la luce potrebbe essere troppo debole o, al contrario, accecante. Pertanto, è meglio affidare il lavoro a professionisti.

    Casa » Articoli » Dispositivo auto » Lampade allo xeno e loro temperatura di colore

    Aggiungi un commento