Come controllare la frizione

contenuto

Ci sono metodi semplici come controllare la frizione, consentendo di determinare con precisione in che condizioni si trova e se è il momento di eseguire le riparazioni appropriate. In questo caso non è necessario smontare il cambio, così come il cestello e il disco frizione.

Segni di una cattiva frizione

La frizione su qualsiasi auto si consuma nel tempo e inizia a funzionare con prestazioni degradate. Pertanto, il sistema della frizione deve essere ulteriormente diagnosticato quando compaiono i seguenti sintomi:

  • Sulle macchine con cambio manuale, la frizione "afferra" quando il pedale corrispondente è in alto. E più è alta, più la frizione è usurata. vale a dire, è facile controllare quando l'auto si sta muovendo da una fermata.
  • Diminuzione delle caratteristiche dinamiche. Quando i dischi della frizione scivolano tra loro, la potenza del motore a combustione interna non viene trasferita completamente al cambio e alle ruote. In questo caso si sente spesso l'odore sgradevole di gomma bruciata proveniente dal disco frizione.
  • Dinamica ridotta durante il traino di un rimorchio. Qui la situazione è simile alla precedente, quando il disco può ruotare e non trasferire energia alle ruote.
  • Quando si guida da una fermata, l'auto si contrae a scatti. Ciò è dovuto al fatto che il disco guidato ha un piano danneggiato, cioè è deformato. Questo di solito accade a causa del surriscaldamento. E il surriscaldamento è causato da un serio sforzo sugli elementi della frizione dell'auto.
  • La frizione "conduce". Questa situazione è l'opposto dello slittamento, cioè quando i dischi guida e condotto non si separano completamente quando si preme il pedale della frizione. Questo si esprime in difficoltà quando si cambia marcia, al punto che alcune (e anche tutte) le marce sono semplicemente impossibili da accendere. anche durante il processo di commutazione, di solito compaiono suoni sgradevoli.
La frizione si consuma non solo per motivi naturali, ma anche con un funzionamento errato dell'auto. Non sovraccaricare la macchina, trainare rimorchi molto pesanti, soprattutto durante la guida in salita, non partire con slittamento. In questa modalità, la frizione funziona in una modalità critica, che può portare al suo guasto parziale o completo.

Se viene rilevato almeno uno dei segni sopra elencati, vale la pena controllare la frizione. Guidare con una frizione difettosa non solo provoca disagio durante il funzionamento dell'auto, ma ne aggrava anche le condizioni, il che si traduce in costose riparazioni.

Come controllare la frizione su un'auto

Per una diagnosi dettagliata degli elementi del sistema frizione sono necessarie attrezzature aggiuntive e spesso il loro smontaggio. Tuttavia, prima di procedere a queste complesse procedure, è possibile controllare in modo semplice e abbastanza efficace la frizione e assicurarsi che sia fuori servizio o meno senza rimuovere la scatola. Per questo c'è quattro semplici modi.

prova a 4 velocità

Per le auto con cambio manuale, esiste un metodo semplice con cui è possibile verificare che la frizione del cambio manuale sia parzialmente guasta. Sono sufficienti le letture del tachimetro e del contagiri di serie della vettura posti sul cruscotto.

Prima di controllare è necessario trovare un tratto di strada pianeggiante con fondo liscio lungo circa un chilometro. Dovrà essere guidato in auto. L'algoritmo di controllo dello slittamento della frizione è il seguente:

  • accelerare l'auto in quarta marcia e una velocità di circa 60 km/h;
  • poi smetti di accelerare, togli il piede dall'acceleratore e lascia che la macchina rallenti;
  • quando l'auto inizia a "soffocare", o a una velocità di circa 40 km / h, dare bruscamente gas;
  • al momento dell'accelerazione, è necessario monitorare attentamente le letture del tachimetro e del contagiri.

A buona frizione le frecce dei due strumenti indicati si sposteranno a destra in modo sincrono. Cioè, con un aumento della velocità del motore a combustione interna, aumenterà anche la velocità dell'auto, l'inerzia sarà minima ed è dovuta solo alle caratteristiche tecniche del motore a combustione interna (la sua potenza e peso dell'auto ).

Se i dischi della frizione notevolmente usurato, quindi al momento della pressione del pedale dell'acceleratore si avrà un forte aumento della velocità del motore a combustione interna e della sua potenza, che però non verrà trasmessa alle ruote. Ciò significa che la velocità aumenterà molto lentamente. Ciò si esprimerà nel fatto che le frecce del tachimetro e del contagiri sposta a destra fuori sincronia. Inoltre, al momento di un forte aumento della velocità del motore da esso si sentirà un fischio.

Prova del freno a mano

Il metodo di prova presentato può essere eseguito solo se il freno a mano (di stazionamento) è regolato correttamente. Dovrebbe essere ben sintonizzato e riparare chiaramente le ruote posteriori. L'algoritmo di controllo delle condizioni della frizione sarà il seguente:

  • mettere la macchina sul freno a mano;
  • avviare il motore a combustione interna;
  • premere il pedale della frizione e inserire la terza o la quarta marcia;
  • prova ad allontanarti, cioè premi il pedale dell'acceleratore e rilascia il pedale della frizione.

Se allo stesso tempo il motore a combustione interna sussulta e si blocca, allora tutto è in ordine con la frizione. Se il motore a combustione interna funziona, i dischi della frizione sono usurati. I dischi non possono essere ripristinati ed è necessaria la regolazione della loro posizione o la sostituzione completa dell'intero set.

Segni esterni

La funzionalità della frizione può essere valutata indirettamente anche semplicemente quando l'auto è in movimento, ovvero in salita o sotto carico. Se la frizione slitta, è probabile odore di bruciato in cabina, che proverrà dal cestello della frizione. Un altro segno indiretto perdita di prestazioni dinamiche veicolo in accelerazione e/o durante la guida in salita.

Frizione "conduce"

Come accennato in precedenza, l'espressione "conduce" significa questo La trasmissione della frizione e i dischi condotti non si separano completamente quando si preme il pedale. di solito, questo è accompagnato da problemi durante l'accensione / cambio marcia in una trasmissione manuale. Allo stesso tempo, dal cambio si sentono scricchiolii e sonagli sgradevoli. Il test della frizione in questo caso verrà eseguito secondo il seguente algoritmo:

  • avviare il motore a combustione interna e lasciarlo al minimo;
  • premere a fondo il pedale della frizione;
  • inserire la prima marcia.

Se la leva del cambio viene installata senza problemi nell'apposita sede, la procedura non richiede molto sforzo e non è accompagnata da un tintinnio, il che significa che la frizione non “porta”. In caso contrario, si verifica una situazione in cui il disco non si disinnesta dal volano, il che porta ai problemi sopra descritti. Si noti che un tale guasto può portare a un guasto completo non solo della frizione, ma anche al guasto del cambio. È possibile eliminare il guasto descritto pompando l'impianto idraulico o regolando il pedale della frizione.

Come controllare il disco della frizione

Prima di controllare le condizioni del disco della frizione, è necessario soffermarsi brevemente sulla sua risorsa. È importante ricordare che la frizione si usura maggiormente nella guida urbana, che è associata a frequenti cambi di marcia, arresti e partenze. Il chilometraggio medio in questo caso è circa 80mila chilometri. Approssimativamente in questa corsa, vale la pena controllare lo stato del disco frizione, anche se non crea problemi all'esterno.

L'usura del disco della frizione è determinata dallo spessore delle guarnizioni di attrito su di esso. Il suo valore è facile da determinare nel corso del pedale della frizione. Tuttavia, prima di ciò, è necessario impostare correttamente il pedale stesso. Si prega di notare che questo valore è diverso per diverse marche e modelli di auto, quindi le informazioni esatte possono essere trovate nella documentazione tecnica dell'auto. Nella maggior parte dei casi, il pedale della frizione in posizione di minimo (libero) è di circa uno o due centimetri più alto del pedale del freno premuto (libero).

L'algoritmo di controllo dell'usura del disco della frizione è il seguente:

  • posizionare la macchina su una superficie piana;
  • togliere il freno a mano, mettere la marcia in folle e avviare il motore a scoppio;
  • premere a fondo il pedale della frizione e inserire la prima marcia;
  • rilasciando il pedale della frizione, iniziare a guidare l'auto, pur non facendo andare in stallo il motore a combustione interna (se necessario, è possibile aggiungere un po' di gas);
  • nel processo di avvio del movimento, è necessario notare in quale posizione del pedale della frizione inizia esattamente il movimento dell'auto;
  • Se iniziano le vibrazioni nell'alloggiamento, il lavoro deve essere interrotto.

Sulla base dei risultati del test, si possono trarre le seguenti conclusioni:

  • Se il movimento è iniziato quando è stato premuto il pedale della frizione fino al 30% viaggia dal basso, quindi il disco e le sue guarnizioni di attrito sono in ottime condizioni. Molto spesso ciò accade dopo aver installato un nuovo disco o l'intero cestello della frizione.
  • Se il veicolo inizia a muoversi approssimativamente nel mezzo della corsa del pedale - questo significa che il disco della frizione usurato di circa il 40 ... 50%. Puoi anche usare la frizione, non c'è motivo di preoccuparsi. Tuttavia, dopo qualche tempo è opportuno ripetere il test per non portare il disco a un'usura significativa.
  • Solo se la frizione "afferra". al termine della pedalata o non afferra affatto - questo significa un significativo (o completo) disco di esportazione. Di conseguenza, deve essere sostituito. In casi particolarmente "trascurati", può apparire l'odore di frizioni a frizione bruciate.

E, naturalmente, le vibrazioni dell'auto al momento della partenza da un punto, così come lo slittamento della frizione quando l'auto si muove in salita, al momento dell'erogazione del gas, durante il traino di un rimorchio, testimoniano l'usura critica di il disco.

Come controllare il cestello della frizione

La composizione del cestello frizione prevede le seguenti parti strutturali: spingidisco, molla a diaframma e carter. I segni di rottura del cestello sono gli stessi dell'usura del disco frizione. Cioè, l'auto perde slancio, la frizione inizia a slittare, le marce girano male, l'auto si contorce all'inizio. Spesso, se il cestello è danneggiato, gli ingranaggi smettono completamente di accendersi. Con semplici manipolazioni con la macchina, non funzionerà per determinare esattamente quale sia la colpa del cestino, è necessario smontarlo con la successiva diagnostica.

Il guasto più comune del cestello della frizione è l'usura dei cosiddetti petali su di esso. Perdono le loro proprietà elastiche, cioè affondano un po ', a causa delle quali soffre l'intera frizione, poiché il carico aerodinamico sul disco condotto diminuisce. Durante l'ispezione visiva, è necessario prestare attenzione alle seguenti cose:

  • Condizioni meccaniche e colore dei petali. Come detto sopra, dovrebbero essere tutti sullo stesso piano, nessuno di loro dovrebbe essere piegato o girato verso l'esterno. Questo è il primo segno dell'inizio del fallimento del canestro.
  • Per quanto riguarda il colore dei petali, quando surriscaldati possono apparire delle macchie blu scuro sul loro metallo. Spesso compaiono a causa di un cuscinetto di rilascio difettoso, quindi allo stesso tempo vale la pena verificarne le condizioni.
  • Spesso ci sono scanalature sui petali dal cuscinetto di rilascio. Si ritiene che se queste scanalature sono distanziate uniformemente e la loro profondità non supera un terzo dell'altezza del petalo, ciò è accettabile, sebbene indichi che il cesto verrà presto sostituito. Se le scanalature corrispondenti su petali diversi hanno profondità diverse, un tale cestello è chiaramente soggetto a sostituzione, poiché non fornisce una pressione normale.
  • Se i punti di surriscaldamento e il cosiddetto appannamento si trovano in modo casuale, ciò indica un surriscaldamento del cestello. Un tale pezzo di ricambio probabilmente ha già perso alcune delle sue proprietà funzionali, quindi dovresti pensare a sostituirlo. Se i punti si trovano sistematicamente, ciò indica semplicemente la normale usura del cestino.
  • In nessun caso dovrebbero esserci crepe o altri danni meccanici sui petali. È consentita una leggera usura meccanica dei petali, il cui valore non è superiore a 0,3 mm.
  • è necessario valutare le condizioni della piastra di pressione del cestello. Se è notevolmente usurato, è meglio cambiare il cestino. Il controllo viene eseguito con un righello (o qualsiasi parte simile con una superficie piana) montato sul bordo. Quindi puoi controllare se il disco dell'unità è sullo stesso piano, se è deformato o deformato. Se la curvatura nel piano del disco supera 0,08 mm, il disco (cestello) deve essere sostituito con uno nuovo.
  • Se è presente un comparatore per misurare le buche, è possibile misurare l'usura del disco di guida. Per fare ciò, è necessario installare l'asta di misurazione sulla superficie del disco. Durante la rotazione, la deviazione non deve superare 0,1 mm. In caso contrario, il disco deve essere sostituito.

Con una notevole usura del cestello, vale la pena controllare anche altri elementi del sistema frizione, ovvero il cuscinetto di rilascio e soprattutto il disco condotto. Di solito si consuma anche molto, ed è consigliabile cambiarli in coppia. Ciò costerà di più, ma garantirà il normale funzionamento della frizione a lungo termine in futuro.

Controllo del cuscinetto di rilascio della frizione

Il cuscinetto di rilascio della frizione funziona solo quando si preme il relativo pedale (in basso). In questa posizione, il cuscinetto si sposta leggermente all'indietro e trascina con sé il disco della frizione. quindi trasmette coppia.

Si prega di notare che il cuscinetto nella posizione di lavoro subisce carichi significativi, quindi non tenere premuto a lungo il pedale della frizione. Ciò può portare a un guasto prematuro del cuscinetto di rilascio.

Uno dei segni più evidenti e comuni di un cuscinetto di rilascio fallito è la comparsa di rumore estraneo nell'area della sua installazione durante il tempo in cui il pedale della frizione è premuto. Ciò può indicare il suo parziale fallimento. Un'eccezione possono essere i primi minuti dopo l'avvio del motore a combustione interna nella stagione fredda. Questo effetto si spiega con i diversi coefficienti di dilatazione degli acciai di cui sono realizzati il ​​cuscinetto e il vetro in cui è montato. Quando il motore a combustione interna si riscalda, il suono corrispondente scompare se il cuscinetto è in condizioni di lavoro.

anche un segno indiretto (i guasti elencati di seguito possono essere causati da altri motivi) sono problemi con le velocità di commutazione. Inoltre, possono avere un carattere diverso. Ad esempio, le marce si accendono male (è necessario fare molto sforzo), durante l'avvio e anche il movimento, l'auto potrebbe contrarsi e la frizione potrebbe non funzionare correttamente. In tali situazioni, è necessario eseguire una diagnostica aggiuntiva del cuscinetto di rilascio, ma avendo già rimosso la scatola.

Controllo del gioco libero del pedale

Il pedale della frizione su qualsiasi macchina ha sempre una certa quantità di gioco libero. Tuttavia, nel tempo o sotto l'influenza di fattori esterni, il valore corrispondente può aumentare. Per prima cosa devi decidere quale sia esattamente il valore del gioco gratuito in questo momento l'auto. E se supera i limiti consentiti, è necessario adottare misure di riparazione adeguate. Ad esempio, in un VAZ-"classico", la corsa completa del pedale della frizione è di circa 140 mm, di cui 30 ... 35 mm è la corsa libera.

Utilizzare un righello o un metro a nastro per misurare il gioco del pedale. vale a dire, il pedale completamente premuto è considerato il segno zero. inoltre, per misurare il gioco libero, è necessario premere il pedale fino a quando il conducente non avverte una resistenza alla pressione notevolmente aumentata. Questo sarà il punto finale da misurare.

Si noti che il gioco libero si misura sul piano orizzontale (Guarda l'immagine)!!! Ciò significa che è necessario misurare la distanza tra la proiezione del punto zero sul pavimento orizzontale della cabina e la proiezione verticale del punto in cui inizia la resistenza alla forza. La distanza tra i punti proiettati specificati sul pavimento: questo sarà il valore del gioco libero del pedale della frizione.

Per macchine diverse, il valore del gioco gratuito sarà diverso, quindi è necessario consultare la documentazione tecnica per le informazioni esatte. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, il valore corrispondente è compreso nell'intervallo 30…42 mm. Se il valore misurato è al di fuori dei limiti specificati, è necessario regolare il gioco libero. di solito, sulla maggior parte delle macchine, è previsto uno speciale meccanismo di regolazione basato su un eccentrico o un dado di regolazione.

Come controllare il cilindro della frizione

Di per sé, i cilindri della frizione principale e ausiliaria sono dispositivi abbastanza durevoli e affidabili, quindi raramente si guastano. I segni della loro rottura sono un comportamento inadeguato della frizione. Ad esempio, l'auto potrebbe iniziare a muoversi anche quando il pedale è completamente premuto. O viceversa, non muoverti con la marcia inserita e il pedale premuto.

Diagnostica del cilindro si riduce a controllare le perdite di olio da loro. Ciò accade, vale a dire, durante la depressurizzazione, cioè il guasto delle guarnizioni in gomma. In questo caso le perdite di olio si possono riscontrare sopra il pedale nell'abitacolo e/o nel vano motore opposto al luogo in cui si trova il pedale della frizione. Di conseguenza, se c'è olio lì, significa che è necessario rivedere i cilindri della frizione.

Prova frizione DSG 7

Per i cambi robotizzati DSG, il DSG-7 è attualmente la frizione più popolare. I segni del suo parziale fallimento sono solitamente i seguenti:

  • sobbalzi dell'auto quando si inizia a spostarsi da un luogo;
  • vibrazione, sia in fase di partenza che solo durante la guida, ovvero quando la vettura si muove in seconda marcia;
  • perdita delle caratteristiche dinamiche, in particolare durante l'accelerazione, la guida dell'auto in salita, il traino di un rimorchio;
  • sgradevoli scricchiolii durante i cambi di marcia.

Anche le frizioni nei cambi robotizzati (DSG) sono soggette ad usura, quindi verificarne periodicamente le condizioni. Tuttavia, questo viene fatto in modo leggermente diverso rispetto alla classica "meccanica". vale a dire, il test della frizione DSG deve essere eseguito secondo l'algoritmo seguente:

  • Posizionare la macchina su una strada piana o su una piattaforma.
  • Premere il freno e spostare alternativamente la leva del cambio (modalità) in posizioni diverse. Idealmente, il processo di commutazione dovrebbe avvenire senza uno sforzo significativo, facilmente e senza intoppi, senza macinare o suoni estranei. Se, durante il cambio, si verificano suoni "malsani" estranei, vibrazioni, cambi di marcia con notevole sforzo, è necessario eseguire un ulteriore controllo della frizione DSG.
  • Impostare la modalità di guida su D, quindi rilasciare il pedale del freno. Idealmente, l'auto dovrebbe iniziare a muoversi anche senza che il conducente prema il pedale dell'acceleratore. Altrimenti si può parlare di forte usura degli elementi della frizione. Tuttavia, in questo caso, l'auto potrebbe non muoversi a causa dell'usura del motore a combustione interna. Pertanto, è necessaria un'ulteriore verifica.
  • L'accelerazione non deve essere accompagnata da rumori estranei, sonagli, sussulti, cali (ripristino improvviso della dinamica dell'accelerazione). In caso contrario, esiste un'elevata probabilità di un'usura significativa della frizione.
  • Con una forte accelerazione, le letture del tachimetro e del contagiri dovrebbero aumentare in modo sincrono. Se la lancetta del contagiri aumenta bruscamente (la velocità del motore aumenta), ma la lancetta del tachimetro no (la velocità non aumenta), questo è un chiaro segno di usura della frizione o della frizione multidisco.
  • In frenata, cioè in scalata, anche il loro cambio dovrebbe avvenire senza intoppi, senza scatti, sussulti, sonagli e altri "problemi".

Tuttavia, il miglior test della frizione DSG-7 viene eseguito utilizzando scanner automatici elettronici e programmi speciali. Il più comune è il "diagnostico Vasya".

Come controllare il software della frizione DSG

Il miglior controllo della scatola robotica DSG 7 viene eseguito utilizzando il programma Vasya Diagnostic. Di conseguenza, deve essere installato su un laptop o un altro gadget. Per il collegamento alla centralina elettronica dell'auto è necessario anche un cavo VCDS standard (colloquialmente lo chiamano “Vasya”) o VAS5054. Si prega di notare che di seguito le informazioni sono adatte solo per la scatola DSG-7 0AM DQ-200 con frizione a secco! Per gli altri riduttori la procedura di verifica è simile, ma i parametri di funzionamento saranno diversi.

La frizione in questa scatola è doppia, cioè ci sono due dischi. Prima di procedere alla diagnosi, vale la pena soffermarsi brevemente sulle differenze tra il DSG e la frizione del cambio manuale, questo aiuterà a capire un'ulteriore diagnosi.

Quindi normalmente viene innestata la classica frizione "meccanica", ovvero i dischi condotto e conduttore vengono chiusi quando si rilascia il pedale. In una scatola robotica, la frizione è normalmente aperta. La trasmissione della coppia è fornita dalla meccatronica bloccando la frizione in base alla coppia che deve essere trasmessa alla scatola. Più si preme il pedale dell'acceleratore, più si blocca la frizione. Di conseguenza, per diagnosticare lo stato di una frizione robotica, sono importanti non solo le caratteristiche meccaniche, ma anche termiche. Ed è desiderabile girarli in dinamica, cioè mentre l'auto è in movimento.

Controllo meccanico

Dopo aver collegato il laptop alla ECU e aver avviato il programma Vasya Diagnostic, devi andare al blocco 2 chiamato "Transmission Electronics". inoltre - "Blocco di misurazioni". Per prima cosa devi diagnosticare le condizioni del primo disco, questi sono i gruppi 95, 96, 97. Usando il programma, puoi costruire un grafico, ma non puoi farlo. vale a dire, è necessario prestare attenzione al valore limite della corsa e alla posizione limite corrente (diagnosticata) dello stelo. Sottraili l'uno dall'altro. La differenza risultante è la riserva di corsa del disco in millimetri di spessore. Una procedura simile deve essere eseguita per il secondo disco. Per fare ciò, vai ai gruppi 115, 116, 117. Di solito, su una nuova frizione, il margine corrispondente è compreso tra 5 e 6,5 mm. Più è piccolo, maggiore è l'usura del disco.

Si prega di notare che il resto del primo disco della frizione DSG non deve essere inferiore a 2 mme il secondo disco - meno di 1 mm!!!

È auspicabile eseguire procedure simili in dinamica, ovvero quando l'auto si muove su una strada liscia e uniforme con la massima trasmissione della coppia alla scatola. Per fare ciò, vai ai gruppi 91 e 111 rispettivamente per il primo e il secondo disco. Puoi guidare per la diagnosi in modalità D o in quarta, quinta o sesta marcia. La dinamica deve essere misurata su una frizione pari e dispari. Si consiglia di premere prima il pulsante Grafico in modo che il programma disegna i grafici appropriati.

Secondo i grafici risultanti, si può giudicare il valore dell'uscita dell'asta della frizione di lavoro. È importante prestare attenzione alla produzione massima consentita. E più è lontano il valore ottenuto dal limite, migliori sono le condizioni (non usurate) dei dischi frizione.

Controllo delle letture della temperatura

Quindi devi andare alle caratteristiche della temperatura. Per prima cosa devi guardare gli indicatori statici. Per fare ciò, vai ai gruppi 99, 102 per il primo disco e 119, 122 per il secondo. Dalle letture, puoi scoprire se la frizione ha funzionato in modalità critiche e, in tal caso, quante ore esattamente. È inoltre possibile visualizzare sullo schermo valori di temperatura specifici. Più bassa è la temperatura di funzionamento della frizione, migliore è, meno usurata è.

Dopodiché, devi andare al gruppo numero 98 e 118 rispettivamente per il primo e il secondo disco. Qui puoi vedere il valore del coefficiente di aderenza, la deformazione della frizione, nonché la temperatura massima di esercizio. Il coefficiente di adesione dovrebbe idealmente essere nell'intervallo 0,95…1,00. Ciò suggerisce che la frizione praticamente non slitta. Se il coefficiente corrispondente è inferiore, e in modo ancora più significativo, ciò indica l'usura della frizione. Più basso è il valore, peggio.

.

Tieni presente che in alcuni casi il dispositivo potrebbe mostrare un valore maggiore di uno! Ciò è dovuto alle peculiarità della misurazione indiretta e non dovrebbe destare preoccupazione, il valore dovrebbe essere preso come uno.

Anche il fattore di deformazione viene misurato indirettamente. Idealmente, dovrebbe essere zero. Maggiore è la deviazione da zero, peggio. L'ultima colonna sullo schermo in questa modalità è la temperatura massima del disco per l'intero periodo di funzionamento di questa frizione. Più è basso, meglio è.

Successivamente, è necessario raccogliere informazioni sulla temperatura dei dischi in dinamica. Per fare ciò, devi andare al gruppo 126 nel programma Il programma disegna un grafico con due linee. Uno (giallo per impostazione predefinita) è il primo disco, ovvero le marce dispari, il secondo (azzurro per impostazione predefinita) è il secondo, le marce pari. La conclusione generale del test mostra che maggiore è il regime del motore e il carico sulla frizione, maggiore è la temperatura dei dischi. Di conseguenza, è desiderabile che il valore di temperatura corrispondente sia il più basso possibile.

Si noti che alcuni servizi di auto offrono ai propri clienti, con l'aiuto di adattamenti software, la rimozione delle vibrazioni durante la guida in seconda marcia (un segno caratteristico dell'usura della frizione DSG-7). In effetti, la causa di queste vibrazioni è un'altra e l'adattamento in questo caso non aiuterà.

L'adattamento dei punti di cambio marcia e del gioco della frizione generalmente aiuta il funzionamento della scatola e prolunga la vita del meccatronico. Durante questa procedura si azzerano i punti di cambio marcia, si regolano le pressioni di azionamento del mechatron e si calibra la taratura libera e di pressione dei dischi frizione. Consigliato eseguire l'adattamento ogni 15 mila chilometri correre. Anche se tra gli automobilisti ce ne sono molti che hanno un atteggiamento negativo nei confronti dell'adattamento, quindi spetta al proprietario dell'auto decidere se adeguarsi o meno.

Parallelamente alla diagnostica della frizione tramite strumenti software, vale anche la pena controllare altri sistemi del veicolo, in particolare la scansione degli errori esistenti. vale a dire, puoi controllare la meccatronica stessa. Per fare ciò, vai ai gruppi 56, 57, 58. Se i campi presentati contengono numero 65535si intende Senza errori.

Riparazione frizione

Su molti veicoli, il sistema della frizione è soggetto a regolazione. Questo può essere fatto da solo o contattando il master per chiedere aiuto. Se l'auto ha un basso chilometraggio su questo cestello della frizione, questo metodo di riparazione è abbastanza accettabile. Se il chilometraggio è significativo, e ancor di più la frizione è già stata oggetto di regolazione, è meglio sostituire i suoi dischi o l'intero cestello (a seconda del grado e dell'entità del guasto).

È meglio effettuare riparazioni o regolazioni il prima possibile, quando compaiono i primi segni di guasto. Ciò garantirà non solo una guida confortevole, ma farà anche risparmiare denaro su costose riparazioni.

Casa » Articoli » Funzionamento a macchina » Come controllare la frizione

Aggiungi un commento