Come e quando sostituire i dischi dei freni

È importante che qualsiasi pilota non perda il momento in cui le vecchie parti diventano inutilizzabili ed è ora di installarne di nuove al loro posto. Questo è particolarmente vero per l'impianto frenante, perché altrimenti c'è il rischio di un incidente e non abbiamo assolutamente bisogno di spiegare a quali conseguenze questo può portare. Che ti piaccia o no, anche i dischi freno di altissima qualità devono essere cambiati. Scopriamo come farlo.

Quando cambiare

Ci sono due situazioni in cui i dischi dei freni vengono cambiati. Il primo caso è durante la messa a punto o l'aggiornamento dell'impianto frenante, quando il conducente decide di installare dischi freno ventilati. Sempre più conducenti stanno passando dai freni a tamburo ai freni a disco poiché questi ultimi sono più efficienti e durano più a lungo.

Nel secondo caso vengono cambiate per rottura, usura o guasti meccanici.

Come fai a sapere quando è il momento di cambiare? Non è difficile, la tua auto si tradirà. In generale, i "sintomi" che indicano una forte usura sono i seguenti:

  • Crepe o sgorbie visibili ad occhio nudo
  • Il livello del liquido dei freni iniziò a calare bruscamente. Se ciò accade continuamente, i tuoi freni devono essere riparati.
  • La frenata non è più regolare. Hai cominciato a sentire sussulti e vibrazioni.
  • L'auto "sterza" di lato durante la frenata. La rigidità del pedale è scomparsa, è diventato più facile andare a terra.
  • Il disco è diventato più sottile. Per diagnosticare lo spessore, avrai bisogno di un normale calibro, con il quale puoi effettuare misurazioni in più punti e confrontare questi risultati con le informazioni del produttore. Lo spessore minimo consentito del disco è indicato sul disco stesso. Molto spesso, un disco nuovo e usurato differisce solo per lo spessore 2-3 mm. Ma se ritieni che l'impianto frenante abbia iniziato a comportarsi in modo anomalo, non dovresti attendere la massima usura consentita del disco. Pensa alla tua vita e non correre rischi ancora una volta.

I dischi dei freni vengono sempre cambiati in coppia su ciascun asse. Non importa se preferisci una guida tranquilla o meno, i dischi dei freni devono essere controllati regolarmente. Viene eseguita la diagnostica per l'usura e il controllo dei difetti meccanici.

L'esperienza suggerisce che in pratica i freni anteriori vengono riparati più spesso di quelli posteriori. C'è una spiegazione per questo: il carico sull'asse anteriore è maggiore, il che significa che l'impianto frenante della sospensione anteriore è più carico di quello posteriore.

La sostituzione dei dischi freno sull'asse anteriore e posteriore non fa molta differenza dal punto di vista tecnico. In generale, gli esperti consigliano di cambiare i dischi dopo il primo solco; la seconda procedura di svolta non è consentita.

Cambia procedura

Per cambiare, abbiamo bisogno degli stessi dischi freno e di un set standard di strumenti:

  • Jack;
  • Chiavi corrispondenti alla dimensione degli elementi di fissaggio;
  • fossa di riparazione;
  • supporto regolabile (treppiede) e fermi per l'installazione e il fissaggio dell'auto;
  • filo per il fissaggio della pinza;
  • Partner per "tieniti qui, per favore".

Quando acquisti nuovi dischi (ricorda, ne cambiamo un paio sullo stesso asse in una volta), ti consigliamo di prendere anche nuove pastiglie dei freni. Idealmente da un unico produttore. Si consideri ad esempio un produttore di componenti per auto cinesi. I ricambi a marchio Mogen sono sottoposti a uno scrupoloso controllo tedesco in tutte le fasi della produzione. Se vuoi risparmiare sulle pastiglie e mantenere quelle vecchie, tieni presente che su un nuovo disco freno, le vecchie pastiglie possono riempire le scanalature. Ciò accadrà inevitabilmente, perché non sarà possibile fornire un'area di contatto uniforme degli aerei.

In generale, la procedura di cambio è abbastanza tipica e invariata per la maggior parte delle auto.

  • Ripariamo la macchina;
  • Solleva il lato desiderato dell'auto con un martinetto, metti un treppiede. Rimuoviamo la ruota;
  • Smontiamo l'impianto frenante del punto di lavoro. quindi spremiamo il pistone del cilindro di lavoro;
  • Rimuoviamo tutto lo sporco da mozzo e pinza, se non vogliamo cambiare il cuscinetto in un secondo momento;
  • Il partner preme il pedale del freno sul pavimento e tiene saldamente il volante. Nel frattempo, il tuo obiettivo è svitare ("strappare") i bulloni che fissano il disco al mozzo. Puoi usare il fluido magico WD e far funzionare i bulloni con esso.
  • Rimuoviamo la fascetta del freno, quindi la fissiamo con un filo in modo che non danneggi il tubo del freno;
  • Ora dobbiamo smontare il gruppo pinza: troviamo e rimuoviamo le pastiglie, le osserviamo visivamente e siamo felicissimi di averne acquistate di nuove;
  • Se non hai ancora acquistato nuovi pad, c'è ancora un'opportunità per farlo;
  • Rimuovere le molle di compressione e la pinza stessa;
  • Ripariamo il mozzo, svitiamo completamente i bulloni di fissaggio. Pronto! Ora puoi rimuovere il disco del freno.

Per montare nuove unità, segui semplicemente tutti i passaggi precedenti in ordine inverso.

Dopo il turno, non resta che pompare nuovi freni e la tua auto è pronta per nuovi viaggi.

Casa » Articoli » Dispositivo auto » Come e quando sostituire i dischi dei freni

Aggiungi un commento