Aprilia RSV mille R
 

contenuto

Auto Triglav, portavoce di Aprilia, ha persino noleggiato un autobus di lusso per guidare gli ospiti invitati sull'asfalto dell'autodromo di Fiume. Il regista locale Eshkinya ha preso in mano il microfono e ha tradotto le curve visibili dell'asfalto in dimensioni più quotidiane, ad esempio: “Qui i motociclisti passano dalla fossa ad una velocità di almeno 180 km all'ora. ... "

Inizia la giornata sportiva. La R accanto al nome di Millet, che fa riferimento a Ducati, Honda e altri, appartiene alla famiglia delle hypersport. D'accordo, l'auto con i colori da corsa è semplicemente bellissima! Notate le sospensioni Öhlins, la forcella anteriore USD con piedini in oro nitrurato per uno scorrimento più facile, l'ammortizzatore posteriore nella parte posteriore, l'ammortizzatore attaccato al manubrio? Tutto è regolato, tutto funziona bene, tutto è bello.

Che ci crediate o no, una sospensione di Öhlins costa ben 800.000 tolar! Quindi ottieni il (ri)equilibrio di questa macchina per meno della metà del prezzo. Non perdere di vista la creazione italiana: fibra di carbonio in abbondanza, cerchi pressofusi OZ di forme e dimensioni morbide da corsa, freni Brembo gold e tubi idraulici filettati in acciaio. ... anche il telaio è lucidato a specchio, le forcelle posteriori sono asimmetriche, il che suggerisce che Aprilia è ancora più abile nelle botteghe artigiane.

 

Quindi, cosa elencherei quando la caratteristica principale di questa bici sono i componenti di qualità. Questo è dove si differenzia dal modello base RSV Mille. E allo stesso tempo, la R non è così dannatamente costosa, poiché la Mille SP in gran parte costruita a mano è apprezzata per la sua omologazione da corsa delle superbike. Appartiene a un mondo irraggiungibile che noi motociclisti comuni non sappiamo usare.

La Mille R è una moto più adatta per visitare l'autodromo che per i buffet locali. Beh, non dico che non vada bene nemmeno per le strade e tra le case, tanto è famosa la mitica Isola di Man, ma ci sono già più di duecento eroi morti! Va notato che su una strada trafficata, un tale insieme di tecniche di gara non mostra di cosa è capace. Mi ricorda il sesso incompiuto.

La prima sensazione in sella all'Aprilia Mille R è un po' irregolare. Quindi, cerco nello spazio per i primi giri, anche su un bicilindrico Rotax aperto di 60 gradi, esito ad aprire bene il gas: tira forte a tutti i bassi regimi, ma non so quando forza il tilt può staccare la gomma dall'asfalto.

 
🚀 Maggiori informazioni sull'argomento:
  Abbiamo guidato: Husqvarna TR650 Strada

Alla fine dell'aereo, dove freno bruscamente per la prima volta circa 150 metri prima della curva, l'anteriore si accuccia forte, il posteriore si alza e quando faccio un buco nell'asfalto la mia bici rimbalza male perché è troppo morbida. Vedo la faccia dubbiosa del nostro fotografo, che pensa al suo mentre inseguo l'equilibrio a circa 200 mph. vado alle casse.

Il capo squadra meccanici Aprilia ascolta l'esperienza, controlla come si consumano le gomme, mi chiede se la macchina dilata la curva in uscita di curva. Si dice che la frizione multidisco abbia un diaframma, che è uno smorzatore di coppia a vuoto. Per attutire l'urto tra motore e ruota posteriore quando la differenza di velocità è (troppo) grande in scalata.

E vado di nuovo in pista.

Non giro completamente il motore, giro le curve senza brusche accelerazioni, dolcemente in modo che Aprilia mantenga un movimento calmo, questi 185 kg di peso a secco sono facili da indirizzare in curva. Cambio di marcia: la trasmissione lavora con un moto secco e preciso da corsa, la frizione con la frizione idraulica è piacevolmente sensuale.

Il motore bicilindrico rallenta notevolmente quando si scala la marcia e scatta piacevolmente non appena si apre leggermente l'acceleratore. Nessuna esitazione o "buchi" nell'alimentazione del carburante al motore. Quindi c'è davvero di più in questo motore bicilindrico austriaco. L'angolo tra i cilindri di 60 gradi è motivo di speculazione tra gli intenditori di tecnologia dei motori: su vibrazioni, coppia, potenza e resistenza alle vibrazioni.

Infatti, lo hanno calmato installando un albero della farfalla nel carter davanti e sotto l'albero motore (che porta entrambe le bielle) e l'altro all'estremità opposta, nella testata posteriore. Infatti, scorre e risponde al coltivato.

 

L'ultima generazione di pneumatici Pirelli EVO con tessuto della carcassa PenTec trasporta la bici in modo perfetto e prevedibile. Aprilia è una delle poche a utilizzare già un pneumatico anteriore da 120 mm di larghezza del 65%, che è un compromesso tra l'agilissimo ma inconfondibile 120/60 e la veloce serie 120/70. Sì, non ho alcun commento.

🚀 Maggiori informazioni sull'argomento:
  BMW F 750 GS e F 850 ​​GS: Test - Prova su strada

Con tutta calma volo nella combinazione sopra menzionata sopra il "buco", sul display digitale del grande cruscotto leggo la velocità di 180 chilometri all'ora. Confesso che mi fa paura quando penso a quanto e quanto durerà se l'Aprilia sfugge di mano.

Arrivo prima della curva Zagabria a una velocità di poco superiore ai 220 chilometri orari, freno solo con il freno anteriore a 130 metri, salto risolutamente dalla quinta alla seconda marcia a tutte le velocità possibili. E ogni volta che abbasso la leva della frizione. Questo diaframma copre davvero il sussulto della bici, che assorbe tutto senza "colpire".

La bici non si indurisce e posso capovolgerla in pendenza, rimane calma come una roccia. Mi preparo, corro lungo il sentiero di una specie di caduta, cosparso di polvere bianca, e faccio l'ultima svolta a sinistra in una discesa. Tra le gambe, giro l'auto con un'inclinazione a destra verso il piano di destinazione. Su asfalto sconnesso, senza sobbalzare troppo, giro il tacco a 10.500 giri, giro la sesta lontana in piano.

Frenando ancora, questa volta con settaggi più serrati, la moto non balla. Tenendo le dita sulla leva del freno di Millet, spingo il ginocchio a sinistra. ... La terza marcia rimbomba mentre cammino verso il lato sinistro della pista e mi tuffo a destra fino al bordo esterno e alla curva di Rijeka, dove tocco momentaneamente i freni.

Ora che la gente di Rech ha scavato la collina e coperto il terreno intorno al sentiero, spero in qualcosa di più. Dal limite estremo e in profondità in curva, giro l'Aprilia a sinistra e apro il gas così forte che alleggerisco la forcella anteriore. È bene impugnare il motore con i talloni e le anche della gamba esterna per seguire automaticamente la curva.

In ginocchio sul pavimento, posso sentire l'asfalto staccarsi dalla protezione in plastica Alpinestars dal mio stivale sinistro e. ... ehi, capisco che ci sono già circa dieci millesimi di plastica rimasti sugli angoli. In un paio di pneumatici. E tutto questo senza danni per RSV Millet R.

🚀 Maggiori informazioni sull'argomento:
  Yamaha MOTOROiD, un prototipo che anticipa il futuro delle moto - Anteprime Moto

Il giorno dei test, ho sicuramente guidato abbastanza giri con la RSV Mille R per tre gare del campionato nazionale senza essere affatto schiacciato. Voglio dire, una buona macchina è quella che lascia andare senza troppi sforzi o rischi. Anche il prezzo è onesto. Ma chi vuole di più ha la Mille SP, che Corser spreme nel campionato superbike.

Aprilia RSV mille R

INFORMAZIONI TECNICHE

motore:

2 cilindri a V, angolo 60 gradi - 4 tempi - raffreddamento a liquido - carter secco - 2 alberi a camme azionati da catena e ingranaggi - 4 valvole - iniezione - due alberi per smorzamento vibrazioni AVDC

Alesaggio del cilindro × movimento:

97 × 67 mm

Volume:

997, 62 cm3

Compressione:

11 4:1

Massima potenza:

94 kW (3 CV) a 128 giri/min

Coppia massima:

105 Nm a 7000 giri/min

Trasferimento di energia:

Frizione multidisco in bagno d'olio, sterzo idraulico, ammortizzatore di coppia - Cambio a 6 marce - catena

Portafoto:

cassonetto in alluminio - interasse 1415 mm

sospensione:

forcella telescopica rovesciata anteriore completamente regolabile Ø 43 mm, escursione 120 - forcellone oscillante posteriore asimmetrico, ammortizzatore centrale completamente regolabile, escursione 135 mm

pneumatici:

prima 120/65 ZR 17 - posteriore 180/55 ZR 17 o 190/50 ZR 17

freni:

anteriore 2 dischi flottanti Brembo da 320 mm con pinza a 4 pistoncini - posteriore disco da 220 mm con pinza a due pistoncini

Mele all'ingrosso:

lunghezza 2070 mm - larghezza 725 - altezza 1180 mm - altezza sella da terra 825 mm - serbatoio carburante 20 l - peso (senza liquido, di fabbrica) 185 kg

Presenta e vende

Auto Triglav doo, Dunajska gr. 122, (01/588 34 20), Lubiana

Mitya Gustinchich

Foto: Uros Potocnik.

  • Техническая информация

    Coppia:

    Trasferimento di energia:

    Portafoto:

    freni:

    sospensione:

ARTICOLI SIMILI
Principale » Prova su strada MOTO » Aprilia RSV mille R

Aggiungi un commento